All Stories

Shellshock, automatizziamo il test

Qualche giorno fa abbiamo parlato di shellshock, dei danni che può fare e di come può propagarsi.

Shellshock capitolo 1. La prova pratica che le code review servono

Se non sapete cosa sia la vulnerabilità shellshock, allora siete rimasti scollegati dalla rete negli ultimi 4, 5 giorni. In alternativa non vi occupate né di software, né di Information...

I cross site scripting. Non sono tornati, sono sempre stati qui

Qualche giorno fa ero alla stazione di Roma Tiburtina in attesa del treno che avrebbe chiuso una due giorni di security awareness. Tra le altre cose ho parlato anche di...

L'ASAP parte da solide fondamenta ed una lucente armatura

Abbiamo già visto che prolifera come la gramigna una cultura, quella dell’ASAP, che ci vuole portare a buttare online secchi casuali di 1 e 0 in nome della celerità con...

La sicurezza applicativa è il nuovo off-topic?

Il mondo delle conferenze dedicate allo sviluppo software, qui in Italia1 è piccolo ed auto referenziale. Io ho seguito, quest’anno un po’ defilato, l’organizzazione del Ruby Day e trovare ad...

L'estate sta finendo e un anno inizierà

Oggi si ricomincia. Dopo aver ricaricato un po’ le batterie tra bimbi e parchi giochi, siamo a settembre che da quando un bimbo ha 6 anni è sinonimo di si...

SSDLC, alla ricerca del processo perduto

Scrivere software è un’arte. Su questo non ci sono dubbi. Il software di qualità è come un quadro d’autore1, può essere bello da vedere, può essere difficile da capire o...

La non cultura dell'ASAP

Esiste un adagio, figlio della disorganizzazione e della mancata pianificazione.

Codiceinsicuro su bloglovin

Bloglovin, è una directory di blog dove puoi trovare un sacco di cose. Per aumentare un po’ di traction ho deciso di iscrivere CodiceInsicuro anche qui. Quindi, da oggi puoi...

La sicurezza invisibile: abusing jsonp e la risposta della community rails

Michele Spagnuolo, non lo scopro certo io, è uno che di application security ne sa tanto. Neanche una settimana fa se ne esce con questo post che mette a nudo...

Difendiamo i nostri utenti con i secure headers

In un mondo ideale, e per fortuna questo pazzo universo sembra molto lontano dall’esserlo, due cose succederebbero oggi:

Come salvare la password dei propri utenti e vivere sereni un data breach

Ok, nessuno vive serenamente un data breach però ci sono accorgimenti che possono mitigare parzialmente un’intrusione nel nostro backend.