Fantom, il falso windows update

L’anello più debole della catena è sempre quello che conviene attaccare. Devono aver pensato questo i creatori del ramsonware Fantom, quando hanno deciso di mascherarne l’interfaccia grafica con quella di Windows Update, il servizio di aggiornamento disponibile nei sistemi di casa Microsoft.

L’anello più debole della catena è sempre quello che conviene attaccare. Devono aver pensato questo i creatori del ramsonware Fantom, quando hanno deciso di mascherarne l’interfaccia grafica con quella di Windows Update, il servizio di aggiornamento disponibile nei sistemi di casa Microsoft.

Mentre l’utente è convinto di aggiornare il proprio sistema, il ramsonware travestito da processo di upgrade, cifra il contenuto dell’harddisk della vittima per poi chiedere un riscatto.

Facciamo attenzione quando aggiorniamo i nostri sistemi. Non scarichiamo file eseguibili da siti “strani”, non apriamo allegati e diffidiamo se, a seguito di un download, parte in automatico Windows Update. Chiudetelo e fate partire l’antivirus invece. Non quello free, quello a pagamento… che conviene sempre avere su un sistema Windows o Mac OS X.

comments powered by Disqus